La sessualità è composta da diversi fattori, tra cui riveste un ruolo molto importante l’immaginario erotico.

Ma cos’è l’immaginario erotico? è lo strumento attraverso il quale la persona può auto-erotizzarsi a livello mentale.

E’ da precisare che avere una fantasia sessuale non significa necessariamente desiderare di metterla in atto. C’è quindi differenza tra desiderio e immaginazione.

Possiamo considerare le fantasie sessuali come un film erotico eccitante, composto da una o più immagini oppure da uno scenario più strutturato, utile ad attivare ed alimentare il desiderio, ovvero a far partire la sessualità. Non necessariamente ciò che appartiene alla sfera del desiderio coincide con quello che appartiene alla sfera della fantasia…fare confusione tra questi due aspetti può portare la persona a sperimentare sensi di colpa rispetto a ciò che fantastica. Molte donne eterosessuali, ad esempio, si preoccupano perché spesso immaginano di essere prese con la forza, di subire una violenza sessuale. Nella realtà ovviamente non è ciò che desiderano. Piuttosto, questo tipo di fantasia ha una “funzione decolpevolizzante”, in quanto la donna cede al piacere erotico senza esserne responsabile e soddisfa un suo bisogno narcisistico, immaginando di suscitare nell’uomo un piacere così forte da fargli perdere la testa e infrangere la legge. Molti uomini eterosessuali, invece, si preoccupano perché a volte immaginano di sperimentare rapporti omosessuali o bisessuali e temono, quindi, che tale fantasia sia la spia di un orientamento sessuale non manifesto. Nella maggior parte dei casi, in realtà, questo tipo di fantasia permette semplicemente di migliorare la conoscenza di se stesso e della propria sessualità.

L’immaginario erotico dunque stimola la creatività, contribuendo a mantenere l’eccitazione e a facilitare l’orgasmo.

Vediamo, infine, come nascono le fantasie sessuali. Una determinata fantasia può nascere al di fuori della nostra coscienza e manifestarsi in seguito, in maniera improvvisa. Altre volte, invece, è la persona a produrre volutamente una fantasia.

Quindi, c’è chi tende a fantasticare in determinati momenti e chi in altri, chi fantastica in maniera cosciente e chi lo fa più inconsapevolmente, chi lo ammette e chi lo nasconde, ma una cosa è certa: tutti noi, almeno ogni tanto, abbiamo delle fantasie erotiche.

Nel prossimo articolo vedremo come si differenziano le fantasie sessuali femminili da quelle maschili.